LA RETE 2018-03-22T12:50:06+02:00

La Rete

Il nostro intervento a favore del candidato al lavoro si esplica in stretta connessione con i servizi psichiatrici territoriali, deputati alla presa in carico del benessere del lavoratore, nonché con gli operatori accreditati e le associazioni del privato sociale, che erogano servizi di istruzione e formazione professionale, nell’ottica di una gestione compartecipata e collaborativa del percorso d’integrazione al lavoro, in relazione alle istanze esplicitate dalla persona e alle reali possibilità in termini di occupabilità.

Al fine di giungere ad una costruzione partecipata della rete atta a favorire i candidati al lavoro, si sono adottati i seguenti strumenti innovativi di tipo organizzativo:

  • L’applicazione di un modello, ispirato a quello di Quinn Mills (1993) definito a “grappolo” o a “cluster” che è una struttura organizzativa che consente la messa in rete su obiettivi ed azioni concordate tra i Servizi, finalizzata a opportunità mirate per i candidati sostenuta da uno staff  di operatori specializzati nella mediazione fra differenti linguaggi del comparto sociale e lavorativo (coach multi-appartenenza). Tale organizzazione ha permesso il sostegno dei Poli Lavoro e la costituzione degli stessi nei Dipartimenti in cui non ancora presenti.
  • L’attuazione di un metodo per costruire accordi, attraverso patti fiduciari, tra Dipartimenti di Salute Mentale ed Istituzioni, ispirandoci al metodo ORGI (Schein, 2001). Un modello di ciclo risolutivo di problemi nell’organizzazione di ipotesi di intervento, distribuzione delle azioni tra enti e verifica dell’intervento.
  • L’individuazione di tre tipologie di dispositivi di rete che si differenziano per livello di coinvolgimento dei soggetti nella rete, grado di strutturazione di processi di lavoro, spendibilità di lungo periodo: il tavolo tecnico, le piattaforme, le procedure.
  • Consulenze di processo al fine di promuovere e mantenere lo sviluppo organizzativo. Sono interventi specifici di consulenza per un ente o un servizio che mirano ad affrontare questioni che riguardano temi particolari e non richiedono procedure complesse. Il progetto ha attivato interventi puntuali di: supervisione clinica, consulenza organizzativa, costruzione di accordi specifici.

Per comprendere meglio il ruolo di Integralavoro nella Rete, proponiamo un video che lo descrive spostando il punto di osservazione sul cittadino che si intraprende un percorso di integrazione lavorativa.